Randy Ichinose – All Pilots At The Ready

Il lavoro mi sta stritolando, ma la domenica è sempre di grazia e non pozzo non recensire finalmente l’album di Mr.Ichinose.

La copertina l’avete già vista ed è una gran figata (in tutti i sensi asd) quindi bando alle ciance…
Si parte con Avalon Is Dead, l’abbiamo già sentita, la prestazione vocale è sensibilmente migliore della precedente, molto più chiara. Un pezzo diretto con un assolo molto melodico a cui dovremo fare l’abitudine.
The Elephant Boy mantiene i toni deliranti della canzone precedente arrivando a raggiungere folli standard, la canzone è molto semplice e l’assolo ancora una volta ci lascia in piena estasi. Nel finale la frase “you’re my sin” viene ripetuta allo sfinimento, mi ha fatto un po’ tornare i Rites Of Spring miei idoli e anche del Randy…
Pausa ricordi di giovinezza conclusa.
Stars… Shoegaze ai massimi livelli, voce psichedelica, chitarre ultradistorte e assolo melodico che chiude sul finale… E finalmente sentiamo Randy urlare come si deve! Un dopo ritornello dai toni quasi metal, la mia preferita del disco, ovviamente.
Not To Be Taken Away cambia toni, parte calma per diventare una furia, questa volta metal davvero. E’ anche l’unica canzone del disco ad avere un testo normale dove Randy parla del suicidio molto direttamente e fa una dedica a una persona a lui importante. Molto commovente, molto incazzata, assolo alla Raining Blood, ma che cazzo volete di più?
Dai pigliatevelo o se siete barboni almeno ascoltatevelo: http://randyichinose.bandcamp.com/

In conclusione un album che unisce influenze molto particolari, la Shoegaze la fa da padrona, con un Big Muff che graffia senza pietà, la batteria è assolutamente di stampo metalcore moderno, contrasto secondo me riuscitissimo. La performance vocale di Randy è ottima, lo mostra come un cantante davvero versatile. Sarò di parte, ma questo e.p. mi ha fatto impazzire.

Advertisements

One thought on “Randy Ichinose – All Pilots At The Ready

  1. L’assolo di The Elephant Boy è da sborrarsi nelle mutande, io ci ho sentito delle influenze post-rock per gli assoli Giordy, non me lo citi!?

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s